14.5.07

Palermo o cara...

Palermo è la mia città, e mi ha sempre fatto discretamente ribrezzo. Non ho mai trovato un singolo motivo per essere particolarmente contento di essere nato o cresciuto qui. Oddio, in effetti tre motivi ci sono: il sole, il vento e il mare. Tutte caratteristiche derivate dal luogo scelto dai fondatori, ma nulla che possa trovare un legame con le scelte dei palermitani di oggi.

Non un ricordo di civiltà, se non la chiesa di via Roma, credo San Giovanni, gremita di persone per i funerali del giudice Giovanni Falcone, di sua moglie il giudice Francesca Morvillo e della loro scorta, massacrate della mafia a Capaci... ma durò come il fuoco di un cerino... questa città ha degli anticorpi portentosi contro la legalità.

Anche polticamente, dopo anni di dominio incontrastato della Democrazia Cristiana, Palermo si conferma un inesauribile bagaglio di voti per il centro destra... ma attenzione, non un centrodestra conservatore ma nazionalista e liberale, quanto il centro destra che abbraccia lo zoticone della valle bergamasca convinto che chi non si fa la croce davanti a una chiesa sia il diavolo in persona, ai post(?)fascisti di AN, fino a quella marmaglia indistinta di collusione malavitosa e aberrazione politica che è Forza Italia. Non voglio citare l'UDC se non con questa citazione (ossimoro, mio despota, sono di nuovo tuo) perché un partito che prende come punto di riferimento il Papa credo che si commenti da sé... meglio i nazisti, almeno loro a differenza dei cattolici di oggi credevano in qualcosa.

I primi dati sullo scrutinio dei voti per il sindaco di Palermo non lasciano dubbi, la città ha riconfermato Diego Cammarata alla poltrona di primo cittadino. Ringrazio i miei concittadini per il fatto di riuscire a mantenere il mio sdegno costante. Con questo voto hanno innalzato l'insipienza di questa persona al rango di proposta politica.

Costui non ha altro che una innata faccia di bronzo, come il suo leader a livello nazionale, il cainano Silvio Berlusconi. Ora, alcuni dicono che al di là della valutazione politica, personaggi come Cammarata o Berlusconi sono simpatici.

Questo mi fa tornare alla mente uno dei miei amici d'infanzia, che aveva una qualità che gli invidiavo: sapeva emettere dei peti poderosi con la mano sotto l'ascella... era davvero un portento... questo (e non solo) lo rendeva un simpaticone agli occhi della gente, anche ai miei, ma non per questo ho mai pensato che potesse spacciare tali finte flatulenze in una audizione all'ONU per un discorso che gettasse le basi per risolvere i problemi del mondo.

Ad majora, Palermo.

Peggio di così, mi pare francamente improbabile.

6 commenti:

Mariagrazia ha detto...

Sai sono daccordissimo con te!
Palermo è una città Mediocre, piena di gente Mediocre che vuole rimanere nella Mediocrità!!!
la gente è Ignorante! e si fa comprare dagli avvoltoi che vogliono che resti ignorante!
in Sicilia c'è la mafia, la mafia è per la destra, quindi in Sicilia non può che restare la destra!
Quando qualche settimana fa i sondaggi davono per favorito Orlando, Cammarata dev'essersi "incacchiato" tanto da commissionare i suoi leali a comprare la gente regalandogli soldi e videofonino affinchè scattassero la foto al momento della votazione! cosa che per altro è stata scoperta! ma non sono stati effettuati dei controlli veri e propri, quindi chiissà quanti voti cammarata ha preso così! ke tristezza! lui l'uomo ke ci rappresenterà come primo cittadino per altri 5 anni!
ma lo sapevate ke in un viaggio all'estero il nostro sindaco Cammarata imboccando in una scaffa ha detto:" però allora non è solo a Palermo che ci sono le scaffe"...MA AGGIUSTA LE STRADE DELLA TUA CITTà PIRLA!!!FAI FARE LA METROPOLITANA! RISOLVI I PROBLEMI DEL TRAFFICO!FAI PULIRE LE STRADE! Nooooo, lui lo sai che fa? risolve i problemi estetici, mettei fiori,fa il parco del Foro Italico e riempe la città mettendo cartelloni che celebrano queste sue opere!(con i soldi dei palermitani!)ma ditemi: è tanto difficile risolvere prima i veri problemi?i problemi urbani e poi occuparci dell'estetica? forse gli costa meno cambiare gli ammortizzatori alla sua macchina piuttosto che fare aggiustare le strade! ma com'è che le città del nord sono al 100% più evolute della nostra? forse perchè a nord la gente studia!e se non mandi tuo figlio a scuola scatta subito la denuncia ai carabinieri,e gli assistenti sociali ti portano via tuo figlio! ma a Palermo no! a Palermo le procedure sono lente lente, lente e se non mandi a scuola tuo figlio...pazienza verrà bocciato, e poi... ancora bocciato, fin quando non si prenderà la terza media per anzianità e andrà a fare il delinquente, il mafioso o a vendere le bombole! ed è di questa gente che ha bisogno il centro destra! di gente mafiosa e gente ignorante per poter liberamente espandere il suo monopolio! ahi mazzini! ahi cultura!...pertanto ho riadattato questa frase della divina commedia alla Palermo dei prossimi 5 anni: "Ahi serva Palermo, di dolore ostello non signore di province, ma bordello!!!!? così mentre il resto dell'italia va avanti.. Palermo rimane a marcire nella Mediocrità! fatta di gente Ignorante, Immorale e mafiosi, e purtoppo la gente per bene non riesce a distinguersi dalla calca, se non emigrando!

Anonimo ha detto...

ciao,
oggi ho fatto una visitina al tuo blog dopo tanto tempo.
...scrivi bene...suppongo tu lo sappia ma mi piace dirtelo lo stesso...
scrivi bene... non è una valutszione da prof. ...è che percepisco esattamente lo sdegno ed esattamente lo condivido..
baci
Laura

Maxdog ha detto...

Ue', palermitana in trasferta... che piacere leggere il tuo commento!

Mi spiace che condivi il mio sdegno, nel senso che significa che lo proviamo entrambi... in questo caso preferirei meno comprensione e piu' contentezza, ma tant'e'...

Grazie per i complimenti, sai che i tuoi sono sempre graditi :)

Baci.

giovanni 69 ha detto...

sono in perfetta linea con i tuoi pareri...fino a quando persiste il regime della illegalità (l'uomo lupo all'uomo) il nostro "bel paese" continuerà a bivacchiare stando a guardare le manovre dei bravi politici pagnottisti.....viggerà l'omertà figlia dell'ottusità sociale e un atteggiamento di assoluta apatia verso quel senso di giustizia represso....

Anonimo ha detto...

Ragazzi,
sono capitato per caso in questo blog. Ho 26 anni, sono palermitano e per un bel po' sono stato fuori palermo per studiare...
Dite cose fondate, ma diciamo che dite solo una parte della verità. Io credo che la città abbia anche un po' di energia positiva, un'energia che rimane nell'architettura per quanto rovinata dai bombardamenti e dal sacco mafioso, in alcune manifestazioni della vita civile e culturale....Evidentemente non è il paradiso, però la mia opinione è che limitarsi a lamentarsi e chiudersi nel più becero disfattismo sia incarnare il peggio che ha saputo esprimere lo spirito palermitano nella sua storia...Suppongo siate giovani, c'è da rimboccarsi le maniche e lavorare, non vomitare insulti...Ero sul treno di Rita express....Capisco la delusione, il senso di frustrazione, avvilimento, impotenza. Però qualcosa di può fare, e sicuramente non aiuterà a migliorare la città descriverne i lati peggiori. Almeno questa è la mia opinione. Credo che uno dei nemici della città sia questa percezione dell'impossibilità di cambiare le cose, negare l'azione, la buona volontà, che significa accettare la situazione attuale con la coda tra le gambe.

Maxdog ha detto...

Ciao Anonimo (era così difficile inserire un nome nel commento?).

Ti rispondo a titolo personale e, va da sé, riguardo al post che ho scritto e al singolo commento che ho postato. Per il resto ognuno si prende la responsabilità (morale e lessicale) di ciò che scrive nei commenti.

Fatta questa doverosa premessa, provo a risponderti nel merito, compatibilmente con il sonno e l'orario (sono le 5:22).

Io di anni ne ho 35... tu eri sul Rita Express, io ero ai funerali di Falcone prima e di Borsellino poi, ero alle manifestazioni del Movimento Studentesco, partecipavo a tutti gli "scioperi" e i cortei indetti in città nel periodo liceo - università.

Sono vagamente d'accordo sull'energia che rimane nell'architettura, e trattandosi per definizione di "immobili", le case antiche testimonianza di una Palermo che non c'è più da decenni incarnano per me perfettamente l'essenza di questa città... energia residuale, parte finale di un moto di pura inerzia... come un TIR il cui autista, dopo averlo lanciato a 200 km-h in autostrada, lasciasse in folle... Sicuramente c'è un moto che continua, una energia... ma è comunque destinata ad esaurirsi.

Sempre riguardo a ciò che ho scritto io, non trovo niente di becero (le parole sono importanti) nel constatare l'immobilismo culturale della città nel suo complesso, e non è disfattismo (le parole sono importanti/bis) quanto inevitabile realismo.

Sempre riguardo a ciò che ho scritto io, unico autore del blog, non penso di aver vomitato insulti (le parole sono importanti/ter) su Palermo, non mi permetterei mai... considero odiosi tutti i reati, tra questi particolarmente esecrabile il vilipendio di cadavere (la città).

Capisco il tuo desiderio di credere che ci sia speranza, e magari lo senti davvero... se è così ne sono felice per te. Spero tu comprenda il punto di vista di chi ha a che fare con le frage meno consapevoli della città per motivi di lavoro, e che per questo vede che al di là di piccoli capannelli di persone in gamba, viviamo sullo sfondo di un panorama morfologicamente meraviglioso ma umanamente globalmente desolante.

Ti dirò di più, questo post è vecchio e parla di Palermo... ho evitato deliberatamente di esprimere in maniera approfondita ciò che sento dopo le elezioni politiche di aprile e soprattutto le provinciali in Sicilia.

Siamo arretrati culturalmente, e abbiamo eletto a classe dirigente il peggio del peggio che questa terra sappia esprimere, ma c'è un limite all'amarezza che uno può decidere di esprimere, così mi sono tenuto tutto per me tranne un breve post che, se ti fosse sfuggito, troverai qui:

http://fattorezero.blogspot.com/2008/04/elezioni-2008.html

Spero passerai di qua per leggere la risposta, mi fa piacere comunque che tu sia passato di qua e abbia avuto voglia di contribuire alla discussione.

Se avrai letto altro, avrai visto che è un blog ironico, non il blog di qualcuno che sta solo a lamentarsi... ma purtroppo questa terra non ha perso mai l'occasione di deludermi.

In bocca al lupo per il tuo ottimismo ;)