15.4.09

Celebrating Life

Qualche istante prima della "sigla" finale di Six Feet Under, serie Tv (riduttivo definirla così, è un'opera d'arte), c'è questo stacco in cui il personaggio principale ormai defunto, Nate, canta un pezzo , questo pezzo...



Ora, la commistione tra vita e funerali che c'è per ora nei miei post dovrebbe cominciare ad inquietarmi sul serio, ma in realtà non faccio distinzione, tutto è vita.

E per ora non riesco a immaginare nulla che celebri la vita meglio di me che salgo sulla fida Clarabella, passo a prendere Rosario per precipitarci (per quanto Clarabella possa permetterti di precipitarti) insieme a casa di Graziella, arrivare per festeggiare, alla mezzanotte, il compleanno di Fabrizio senza che lui sapesse che saremmo stati lì.

Perché la vita è un'opera d'arte, noi scriviamo la sceneggiatura, i luoghi in cui la spendiamo sono gli scenari del palco... ma senza attori di alto livello ne viene fuori qualcosa di grottesco.

E ieri è stato un piccolo capolavoro, né avrebbe potuto essere diversamente.












3 commenti:

Anonimo ha detto...

grazie per le foto, per esserci stato e per avermi dato la possbilità di conservare questo momento carino....

graziella ha detto...

ops....dimentico sempre di firmarmi

Maxdog ha detto...

Premesso che "grazie" è probabilmente la mia parola spreferita (che non si può dire, ma lo diciamo lo stesso)... è stato un piacere partecipare a questo mini-tranello a scopo celebrativo per Fabrizio...

E quindi quasi quasi... grazie a te per averlo organizzato :)