29.8.06

Trasposizioni



Dostoevskij scrisse che "la bellezza salverà il mondo". Non so se sia vero, immagino e spero di sì. Di certo la bellezza, come diceva Kant, si coglie nel rapportarsi a qualcosa che ci mette in accordo con la parte più intima di noi... qualcosa, qualcuno, un evento che susciti in noi una risposta armonica, che mitighi le asperità.

In questi giorni sto scattando centinaia di foto, e di queste la quasi totalità è figlia della voglia di riuscire a capire come funzioni una macchina fotografica decente. Come sempre ho scelto la strada dell'autodidattica, dell'esplorazione empirica del mezzo e dei soggetti. Ore di appostamento di fronte a una fontana in attesa dello zampillo giusto, del raggio di sole perfetto, del momento lirico da catturare per sempre... attese spesso mutate in pellegrinazioni senza meta, vagabondaggi con annessa visione del mondo in 3:2.
E come sempre, quando cerco di astrarre una legge particolare da ciò che osservo, mi convinco di quella che, al momento, mi sembrava la teoria più plausibile, salvo modificarla al prossimo input rilevante. In particolare, pensavo che l'ottica di una macchina fotografica cercasse di simulare quanto più possibile il comportamento dell'occhio umano, mettendo a fuoco un soggetto, sfocando lo sfondo, creando livelli di profondità, prospettive, sfumature...
Beh, mi sa che non avevo visto giusto. L'occhio è lo strumento, una porta che permette ad una immagine di entrare dentro di noi, così come l'obiettivo di una macchina fotografica permette ad una immagine di imprimersi su una memoria, di essere riproducibile, di essere disponibile affinché infiniti occhi possano vederla.
Ma comincio a credere che quando si ha la fortuna di imbattersi in una immagine bella, non credo che sia l'occhio che la colga: la bellezza, prima che con gli occhi, dialoga con l'anima.

1 commento:

°MoRa ha detto...

...L'occhio è lo strumento, una porta che permette ad una immagine di entrare dentro di noi...



come quando guardi fisso il sole..resta impresso dentro..anke la soggettiva bellezza delle cose ..delle persone...
..degli sguardi penetrano dentro a comunicare con l'anima ..instillando emozioni di attimo in attimo diverse tra loro..



..NoN SmETTeRe Di TrAsMeTTeRe..