9.2.08

Avvertenze

Scrivere è tutto.


Può essere l'aspirina con cui fare passare i postumi di una sbornia di pensieri.

Può essere il bicarbonato che aiuta a digerire il mondo com'è.

Può essere il pennello che dipinge un mondo come vorremmo che fosse.


Pare che Joseph Stalin abbia detto: "Gli scrittori sono gli ingegneri dell'anima".

Se così fosse, leggete cioè che scrivo con cautela.

Diffidate.

Sono uno scrittore senza licenza, io.


Sono un ingegnere abusivo.


9.2.2008


2 commenti:

Mari ha detto...

oltre alle avvertenze dovresti mettere anche le "indicazioni terapeutiche"... scrivere fa proprio bene.
Mi fa ridere l'idea. Penso a uno scrittore-"medico dell'anima" che ti "prescrive" di scrivere :D
Tu scrivi, che noi leggiamo.
Hanno un'arte anche i tuoi palazzi tutti storti ;)

Maxdog ha detto...

Vero, scrivere è terapeutico...

Costringe a mettere ordine nei pensieri, in alcuni casi... nel mio caso, non saprei.

Io e l'ordine non siamo grandi amici.

Ma penso tu lo sappia, si scrive sempre per un interlocutore ideale... e sapere che c'è chi legge ciò che scrivo e vede un senso... anzi, un'arte anche nei miei palazzi tutti storti è una motivazione non da poco a non abbandonare la retta via... dell'obliquità :D